La quinoa (ossia “madre di tutti i semi”) è una pianta erbacea anche se viene classificata come cereale (per questo viene spesso definita come “falso cereale”). Originaria del Sud America è un alimento altamente digeribile,proteico e con poche calorie, ben adatto ad ogni dieta (Evviva).

Contiene:  fibre e minerali, come fosforo, magnesio, ferro e zinco, proteine vegetali, grassi insaturi, particolarmente adatta per i celiaci, in quanto è totalmente priva di glutine, perfetta sia per gli adulti sia per i bambini.

Si presenta in forma di tanti piccoli semi, simili al miglio o al cous cous, ma a differenza di quest’ultimi è ricca di proteine e viene utilizzata in cucina principalmente come primo piatto, quindi in sostituzione della pasta, ma molti ristoranti da anni l’accompagnano anche al pesce, confondendoci molto spesso con il caviale.

Considerata come “super cibo”, poiché utilizzata anche nell’alimentazione degli astronauti, l’apporto calorico complessivo è sovrapponibile a quello dei cereali.

Da quando ho conosciuto questo alimento non ne posso fare proprio a meno, purtroppo non è di facile reperibilità, pochi centri commerciali la vendono e riesco a trovarla solo nelle erboristerie, al carrefour o nei negozi bio (infatti viene utilizzata anche in campo estetico come base per scrubs e creme). Il sapore è abbastanza neutrale, si adatta molto bene a qualsiasi alimento che accompagna, ha un forte potere saziante per questo è considerato ideale per qualsiasi dieta.

Ci sono davvero tantissime ricette per cucinare e gustare la quinoa, anche con un brodo o in sostituzione della pasta, quindi con verdurine e pesce. Recentemente l’ho assaggiata anche con curry e verdure grigliate, ma la mia ricetta preferita è sicuramente le polpette di quinoa.

Vi lascio la ricetta qui, così da poterle gustare insieme

Ci servono questi ingredienti:

– 100 gr di Quinoa

– 200 gr di Acqua

– 100 gr di Cavolfiore

– 2 cucchiai di Pan grattato

– Semi di sesamo

– Prezzemolo

– Sale

– Pepe

In primis, bisogna cuocere la quinoa. Quando si cuoce la quinoa bisogna utilizzare il doppio di acqua per la quantità di quinoa scelta, così 100 gr di quinoa vengono cotti in 200 gr di acqua.

Cuocere la quinoa per c.rca 20 minuti e poi lasciarla raffreddare per altri cinque.

50 gr di quinoa (quindi la metà) deve essere frullata assieme ai 100 gr di cavolfiore (già cotto a vapore), assieme al sale, prezzemolo, un po’ di pepe e un filo di olio extra vergine di oliva.

Una volta frullata la quinoa con tutti questi ingredienti, il risultato sarà una cremina densa. Unire questa cremina con il restante 50 gr di quinoa (che non abbiamo frullato). Il composto ora sarà più denso da permetterci di fare le famose polpettine che subito dopo verranno ricoperte di pan grattato e semi di sesamo.

Concluse le nostre polpettine le cuociamo a forno per 15/20 minuti a 190° fino a quando non saranno belle croccanti.

Sono di solita gustarle con una salsa greca allo yogurt molto semplice da preparare, che attribuisce alle polpettine quel sapore meraviglioso. Basta un vasetto di yogurt greco (oppure magro se non riuscite a trovare quello greco), condito con cetrioli tritati, sale, aglio e un pizzico di aceto di mele (il sapore è molto simile alla mayonese fatta in casa ma decisamente molto più light)

polpette-quinoa-broccoli

Buon appetito!