Avete mai sentito parlare del porridge?!

Bè neanche io fino a pochi mesi fa, ma oggi è, sicuramente, diventata una delle mie colazioni preferite. Il principale motivo che mi fa alzare dal letto la mattina è quello di sgattaiolare in cucina e prepararmi questa buonissima, genuina e leggera colazione.

Mi fa sempre più piacere che, finalmente oserei dire, anche l’Italia si stia aprendo a queste “usanze internazionali” e sempre più spesso troviamo nei nostri supermercati alimenti e prodotti provenienti da culture lontanissime dalle nostre.

Da quando ho scoperto il porridge e la sua veloce ricetta (che siamo in grado di fare tutti), non ne posso fare più a meno! Si tratta di una colazione tipica della Gran Bretagna (come il nostro cappuccino e cornetto), che gli anglosassoni si concedono per rilassarsi, coccolarsi davanti ad un film o durante il weekend a casa. Dicono sia ottima per combattere la cellulite e sia ricca di frumento e ferro, quindi è l’ideale per chi come me è sempre a dieta. Si tratta di un semplice piatto a base di avena (ingrediente base dell’intera pietanza).

Vi posto qui sotto gli ingredienti del vero e tradizionale porridge inglese:

– Fiocchi di Avena

– Latte

– Miele

– Frutta

– Yogurt bianco

In un pentolino aggiungiamo c.rca 200 ml di latte (io ho usato quello di soia siccome sono intollerante al lattosio ma potete utilizzare qualsiasi tipologia di latte vegetale e non), con quattro cucchiai di fiocchi di avena, che abbiamo detto essere l’ingredienti principale, ma siccome non spesso si trova al supermercato potete sostituirlo anche con fiocchi di farro, farro soffiato, pepite di avena o altri cereali che preferite. Cuocere con fiamma non troppo alta e già durante la cottura si può aggiungere dello zucchero (ma può essere anche omesso) o del miele o della cannella. Se lasciamo cuocere per cinque minuti, il composto acquisirà le sembianze di una pappa e l’avena tenderà a sbriciolarsi.

 

Una volta raggiunta la densità desiderata si ripone in una ciotola e si “decora”come si preferisce. Di solito viene utilizzata la frutta fresca o secca, miele o sciroppo d’acero, cannella o cacao, nocciole o mandorle o gocce di cioccolato. La ricetta tradizionale prevede anche l’aggiunta di un cucchiaio di yogurt bianco, che io ho omesso siccome preferisco il sapore caldo e dolce del latte appena cotto 

(e poi perchè sono sempre intollerante al lattosio -.-”)

Io ho aggiunto una mezza banana, bacche di goji, cannella, miele e mandorle tritate.

Come potete notare non si tratta di una ricetta troppo elaborata o complicata. Basterà solo alzarsi un po’ prima dal letto per rilassarci come la “Regina Elisabetta”. Ora non mi resta che augurarvi una buona colazione! 10885117_525702770906241_9062511189892241161_n