E chi lo dice che un piatto è afrodisiaco solo perché è scritto in antichi libri e manoscritti? O che lo sia per il suo influente ruolo in vecchi rimedi, intrugli amorosi e nelle arti magiche?  O che sia ispirato da miti e  leggende e…..a tutt’oggi  abilmente supportato dalla scienza?

Se infatti la parola AFRODISIUZEIN ci fa intendere…..”assaporare il piacere”, in realtà tutto ciò che ci da piacere e stimola i nostri cinque sensi e conseguentemente stuzzica  il sesto dovrebbe essere afrodisiaco. Abbandoniamo quindi per oggi la letteratura classica su questo argomento affidandoci ai nostri istinti e alle nostre pulsioni e tentazioni in cucina…..perchè l’arte della seduzione può partire anche dalla preparazione di un bocconcino tentatore………il vostro bocconcino

Noi vi proponiamo dei Bocconcini di salsiccia, senape e prugne avvolti nella pancetta….oltre ad essere succulenti risveglieranno qualche simpatica allusione……..;)

Ingredienti

2 salsicce

2 cucchiai di senape

6 prugne secche

4 fette di pancetta affumicata tagliata sottile senza cotenna

Preparazione

1)      Fate una profonda incisione lungo ogni salsiccia, evitando di tagliarla completamente, spalmate la senape e mettete 3 prugne dentro ogni incisione

2)      Avvolgete attorno ad ogni salsiccia le fette di pancetta

3)      Fate cuocere le salsicce sotto il grill caldo per 15 minuti, fino a quando non saranno pronte

4)      Trasferitele su un tagliere e tagliatele, infilzatele con uno stecchino da cocktail.

L’idea in più: accompagnate questi stuzzichini con un vino frizzante ghiacciato…..senza abusare 

Curiosità: “Ciascuna prescrizione dovrebbe essere in grado di stimolare tutti e cinque i sensi del partner”

Afrodisiaco per la simbologia: un pasto che contiene allusioni sessuali, solleticando fantasie ed immagini mentali, stimola il cervello il quale manda in circolo gli ormoni della sessualità che funzionano da eccitanti, accendendo un desiderio intenso