Con “quel non so che” di acre e piccantino, ha stuzzicato palati e papille gustative, rinvigorito la libido di alcuni e reso “felici” tante fanciulle…… E’ proprio il caso di dire Ruchetta stà furbetta!!!! Conosciuta e utilizzata già nell’Antica Roma come tonico ed antinfiammatorio, l’erba dell’amore, secondo un’antica leggenda, ha fatto perdere letteralmente la testa e poi la castità a dei Monaci di clausura i quali, sotto consiglio medico, consumavano quotidianamente l’erbetta incriminata…….

Poverini. Nessuno di loro sapeva che da lì a breve sarebbero stati travolti da un improvviso e inspiegabile ardore che li costrinse a rifugiarsi tra le braccia di alcune donzelle del luogo.

Uomini, mariti, fidanzati, amanti e partner…….fate attenzione!!! Se la vostra lei vi prepara dei manicaretti a base di rughetta o rucola….non avrete via di scampo……sarete vittime di una cocente passione…..nel caso fosse eccessiva…potete sempre ripiegare sulla lattuga, l’antidoto per eccellenza ;)….a quanto pare smorza i trasporti amorosi….

Oggi vi proponiamo un pesto tutto particolare: Pesto di rucola e mandorle accompagnato da scorze di limone candito…….un piatto “fresco” dal retrogusto passionale

Per la Quinoa e il pesto

300 gr di quinoa

250 gr di rucola

60 gr di mandorle

3 cucchiai di olio

Sale e pepe q.b.

Per il limone candito

Scorze di limone

Succo di 1 limone

100 gr Zucchero

200 gr Acqua

1)      Preprate la quinoa cuocendola in acqua leggermente salata per circa 10 minuti

2)      Scottate per 30 secondi la rucola in acqua bollente

3)      Scolate la rucola e frullatela insieme all’olio e alle mandorle fino a ricavare una crema liscia; se necessario, diluitela con un po’ d’acqua della rucola

4)      Preparate le scorze privandole del bianco della buccia, ponetele in una padella e fate cuocere a fuoco basso finchè non si sarà formato il caramello.

5)      Condite la quinoa cotta con il pesto e guarnite con il limone

 

L’idea in più: scaglie di parmigiano e scorza di limone grattugiato esalteranno il sapore della rughetta

Curiosità Sia Orazio che Marziale sostenevano chenessuna cosa è libidinosa come la ruca”…veniva consigliata ai mariti per risvegliare  l’istinto sessuale

Afrodisiaco per la chimica: questa erba, ricca di vitamina C e sali minerali,  se assunta sotto forma di infuso ha proprietà rilassanti mentre, se consumata cotta, apporta benefici alla digestione.