Oggi parlerò di un cantante che non mi appartiene…ma che mi è sempre stato a cuore, come il cibo a cui lo paragonerò del resto…!

Immagino di scambiarci due chiacchiere… sembra che riesca ad immergerti in un forte sapore rustico, verace…corposo… gioioso nel modo più strano… la pecora mite e il bravo maiale donarono insieme formaggio e guanciale:

AMATRICIANA con CALIFANO!!!

Ma poi ascolto le sue canzoni e pare non più recitar di pancia!

Il cuore e la sua passione sbocciano fuori quasi come se un muratore, su di un cantiere, volesse parlar d’amore, della sua donna, delle femmine, degli odori della pelle…di storie vere…di sesso…di tradimenti…di istinti…!

Niente di più vero si rivela il PANINO CON LA PORCHETTA che pare quasi essere stato appena addentato da Califano che tra i tetti di Roma emerge subito dopo con…”Tutto il resto è noia

Ed è proprio questo che c’ha voluto dire durante tutta la sua carriera:

senza una vita di pulsioni, senza la passione, senza le femmine e forse senza ER PANINO Cò LA PORCHETTA….tutto il resto sarebbe noia!

Infondo non è un virtuoso della poesia…ma ci piace per questo…il carpentiere dell’amore.

Le sue canzoni e gli aromi d’arrosto della porchetta continueranno in eterno a suonare nell’aria.