cornetto1

 

Potremmo definirlo il gelato confezionato preferito da intere generazioni, protagonista indiscusso di incontri, amori, sguardi sotto l’ombrellone, ma una cosa è certa: l’estate senza di lui non è estate!

Ovviamente, come avrete già capito, oggi voglio parlarvi del Cornetto Algida, il gelato dal cuore di panna  e dalla granella di meringhe e nocciole che ha accompagnato le nostre estati lunghe e spensierate.

La sezione “Chi siamo” del sito web a lui dedicato recita così: “Di solito si pensa che dietro Cornetto ci sia un brevetto o un’invenzione rivoluzionaria, mentre la realtà non è che una bellissima e unica storia d’amore. 

Spica, un gelataio di Napoli, era un vero appassionato di gelato e ne adorava la consistenza cremosa, il gusto delizioso e la qualità degli ingredienti. Quando si ama qualcosa, non può che riuscire bene. 



Un giorno Spica trovò il modo per condividere la sua passione per il gelato con il mondo intero, creando una formula che non poteva fallire. Ebbe l’idea geniale di ricoprire l’interno del cono con uno strato di cioccolato, in modo che la cialda si mantenesse croccante anche una volta riempita di gelato. Fu grazie a questa incredibile trovata che nacque “Cornetto”! Da allora chiunque lo volesse poté godersi un delizioso e croccante Cornetto. Questa bellissima storia d’amore ci ha resi tutti più felici e Cornetto è uno dei gelati più famosi al mondo”.

download

E, infatti, il Cornetto Algida è la prova concreta che la marca non è solo un simbolo, un’immagine, un nome.

Questo gelato rappresenta un mondo che va aldilà del semplice prodotto evocando  scenari, proponendo tendenze, identità.

Le prime pubblicità ci raccontano di un gelato per famiglie, immancabile compagno delle prime gite fuori porta degli anni del boom economico.

Sul finire degli anni ’60 l’atmosfera familiare cede il passo ai giovani, protagonisti delle contestazioni giovanili.

Il gruppo, l’amicizia, la condivisione di esperienze, la voglia di ribellione e di cambiare il mondo sono gli argomenti centrali della comunicazione e il Cornetto ne diventa elemento unificante.

La testimonial dell’epoca è la famosa cantante Nada e la location è la spiaggia, luogo di aggregazione e meta italiana per eccellenza delle vacanze estive di massa.

Negli anni’80 lo spot televisivo, invece, ruota intorno alla coppia che incarna alla perfezione i valori del brand: gioia di vivere, ottimismo, passione. Sono gli anni del cuore di panna, del cuore da amare e a far da cornice è sempre lei, la spiaggia, con i suoi giochi e i suoi riti di sempre.

Negli anni successivi le atmosfere alla “Sapore di Mare” lasciano il posto ad un linguaggio più ironico e moderno e così al posto della coppia di ragazzi belli e innamorati troviamo una coppia di robot che diviene tale proprio grazie al Cornetto o un simpatico Cupido che anziché tirare frecce per far innamorare, tira gelati.

untitlede

Un prodotto, dunque, che ha saputo riposizionarsi nel tempo entrando nel cuore di tutti.

Un classico del passato e del futuro che anche la prossima estate sarà li, come sempre, ad aspettarci ricordandoci che a volte le cose più semplici della vita sono le migliori.

 

 

Ilaria Ciarrocchi