La patata è una pianta erbacea originaria del Perù, della Bolivia, del Messico e del Cile e portata in Europa dagli spagnoli nel XVI secolo.
La pianta non risvegliò particolari interessi nella penisola iberica, maggiore interesse incontrò in Italia dove le patate vennero chiamate “tartuffoli“.
Solo i tuberi, ovvero la parte terminale della pianta, sono commestibili; e sono una vera e propria bontà! Quindi un grazie agli spagnoli per averci portato questo alimento così nutritivo ed utilizzabile in mille modi è doveroso.
Cucinate in tanti modi diversi, nella nostra cultura le patate sono diventate a dir poco molto diffuse e universalmente ritenute particolarmente gustose.
Patate lesse, all’ insalata, al forno, al cartoccio, arrostite, fritte, ridotte in purea; e queste sono solo alcune tipologie di cottura.
Questo gustosissimo tubero può anche essere utilizzato come ingrediente di una ricetta, dalla pasta con le patate, gnocchi di patate, frittata di patate,torta di patate dolci ecc .
Per quanto squisite le patate non sono proprio l’alimento prediletto per le diete: pur essendo ricche di acqua, le patate hanno un alto contenuto di carboidrati, con grosse quantità di amidi, e potassio e difficilmente 100 g (quantità consigliata) riescono a saziare per questo e per altri motivi la patata viene sconsigliata qualora venga data una dieta ipocalorica. Per molti, però, è impossibile rinunciare a questo fantastico tubero.
Molte sono le varietà di patate, in Italia è comune la distinzione tra la pasta bianca e la pasta gialla; ma abbiamo anche le conosciute patate novelle e ancora patate dolci americane, patate rosse, patate con selenio e la patata vitelotte (specie antica e rara detta Donna Nera erroneamente chiamata patata viola).
La bontà di questo alimento è stata anche riconosciuta dall’ONU che ha dichiarato il 2008 come “Anno Internazionale della Patata”.
Anche la Confederazione Elvetica festeggia la patata e infatti le Poste Svizzere hanno dedicato ai tuberi un apposito francobollo, la cui vignetta è interamente occupata dalla foto di una patata.
Anche nel nostro piccolo sappiamo renderle omaggio infatti è da più di vent’anni che a Oreno, una frazione di Vimercate (MI), si svolge la sagra della patata; e questo è solo uno dei tanti luoghi che ospitano questa tipologia di manifestazione.
Il modo più giusto di rendere onore al tubero per eccellenza è sempre e comunque in cucina, se avete una cena con amici per quanto possano avere gusti difficili se almeno su una portata volete essere certi di accontentare tutti preparate un piatto contenente patate e tutti ne saranno contenti.